HOME / 2018. I bambini in primo piano

2018. I bambini in primo piano

Il fenomeno della disabilità nell’infanzia - nei suoi aspetti di accesso alla socialità, ricreazione, sollievo all’impegno delle famiglie - merita una particolare e pronta attenzione; spesso però le risorse dell’Amministrazione Cittadina e quelle della Caritas Ambrosiana non riescono da sole a far fronte ai bisogni di coloro che hanno necessità.

Da queste ragioni deriva la decisione di dedicare la prima raccolta annuale al supporto di iniziative volte a favorire l’inserimento di bambini con disabilità e fragilità sociale.

All’inizio del mese di ottobre abbiamo individuato Comune di Milano e Caritas Ambrosiana come soggetti privilegiati dai quali ricevere proposte ed idee di impiego dei fondi raccolti. L’obiettivo è dare effettivo impatto al miglioramento di situazioni di difficoltà già individuate dai principali operatori del sociale della Città ma non ancora gestite per limiti oggettivi nella disponibilità di risorse e capitale umano qualificato.

Per garantire il massimo impatto nell’allocazione delle risorse disponibili il Comitato Direttivo dell’Associazione “Per Milano” ha costituito una speciale “Commissione di Valutazione” delle iniziative con l’obiettivo di comporre, sulla base delle iniziative segnalateci, una lista di priorità di investimento con evidenza dei criteri in base ai quali si raccomanda ciascuna allocazione di spesa. 

L’Associazione potrà procedere al finanziamento diretto delle iniziative selezionate, nei limiti delle risorse raccolte in ciascun ciclo. È al contempo obiettivo dell’Associazione promuovere lo sviluppo di reti con altri enti benefici ed organizzazioni no profit per aumentare quanto più possibile la capacità di supporto alle reali priorità della città di Milano.

L’obiettivo è raccogliere la lista delle “iniziative eleggibili” entro il mese di novembre onde poter procedere senza indugio – nei giorni immediatamente successivi all’evento di raccolta fondi – alla valutazione delle stesse ed al loro eventuale finanziamento nei limiti delle risorse e degli impegni rivenienti dalla raccolta.